Comunità educativa L’Arco
la nostra sede ai piedi della Chiesa di Santa Perpetua
attività di psicomotricità
Gli ambulatori fisioterapici
La struttura
Galleria d'arte
La felicità come esigenza naturale di tutte le persone: Lucia: “la casa” Carla: “lavare i piatti, asciugare le posate...insomma rendersi utile” Fiorella: “stare insieme a tutte le persone” Enrica: “uscire un po’ dalla struttura” Andreina : “stare bene fisicamente” Diego B. : “sono felice quando sono bravo” Diego s.: “mangiare bene!” Roberto: “ quando mi sveglio alla mattina sono felice”
INAUGURAZIONE LITTLE FREE LIBRARY-FESTA DI PRIMAVERA

Il giorno giovedì 18 Maggio è stata inaugurata, presso il Parco San Michele, la "little free library", ovvero una biblioteca libera. La nostra...

Leggi tutto...
Nel gesto semplice di una carezza c’è inclusione! CSS La Sorgente di Cepina
lunedì 3 dicembre ricorre la Giornata internazionale delle persone con disabilità

                                                                                       ...

Leggi tutto...
All’età di 67 anni, mai avrei pensato, di potermi avvicinare così tanto al ghiacciaio dei Forni, è stata un emozione unica!
Talvolta i veri limiti esistono in chi ci guarda

E’ un servizio residenziale, sito in Piazza Basilica n. 15, in grado di accogliere 10 minori, di entrambi i sessi, da 0 a 18 anni o in proseguo amministrativo, provenienti da contesti familiari con scarsa capacità genitoriale, a rischio d’emarginazione e devianza o allontanati dalla famiglia di origine perché vittime di violenza fisica e psicologica, di abuso sessuale, di trascuratezza e in situazione di “grave pregiudizio” e minori stranieri non accompagnati. 

“L’Arco”, oltre a svolgere funzioni di tutela dei minori, ha specifiche valenze terapeutiche aiutando il minore:

• a superare il disagio causato dall’allontanamento dai genitori;

• a sostenerlo nell’elaborazione della propria situazione di disagio, coltivando intorno a lui un clima affettivamente positivo e d’accoglienza;

• ad accompagnarlo nel mantenimento delle relazioni parentali, sia durante le visite che telefonicamente;

• a raggiungere la maturità psicologica necessaria per inserirsi e relazionarsi in modo adeguato nel contesto comunitario.

Per ogni minore accolto viene stabilito un programma pedagogico individualizzato. L’intervento educativo strutturato, partendo dalla costruzione di una relazione affettivamente significativa, intende accompagnare il minore nel delicato lavoro di costruzione/ricostruzione e consolidamento della propria identità, portandolo ad accettare se stesso, a ricreare o migliorare i rapporti con la famiglia e a vivere relazioni più serene con il proprio ambiente.

Contatti: tel. 0342/704334 e 0342/718148 fax 0342/704768

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Articolo di Gisella Tecchio, coordinatrice Comunità educativa "L'Arco" MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

ARTICOLO DI INTORNO TIRANO SUL GIRO D'ITALIA

GIRO D'ITALIA

BAMBINI DEL MONDO 

LAVORI AGRICOLI